Le peculiarità del volantiaggio a Roma

Introduzione: Il mestiere del volantinaggio

 

Tra le forme più praticate e antiche di pubblicità vi è sicuramente il volantinaggio, economica per chi assume i lavoratori ma molto faticosa dal punto di vista fisico per i dipendenti.

In una città grande come Roma, infatti, spesso stare sotto il sole per ore e ore può risultare un’esperienza non proprio piacevole.

É d’obbligo, quindi, concedersi una pausa ogni tanto, in modo tale da dare il tempo a mani e piedi di riprendersi un attimo dalle fatiche quotidiane.
Solitamente i dipendenti svolgono un buon lavoro, impegnandosi e dedicandosi completamente alla distribuzione dei volantini ma, in alcuni casi, può capitare che alcuni facciano i furbetti e gettino il malloppo di carta ricevuto direttamente dentro al primo cestino, per poi fare altro durante le ore che avrebbero dovuto dedicare al proprio lavoro.

Per fortuna, però, questa eventualità è molto rara e la maggior parte degli assunti rispetta le regole imposte.

 

Quali sono i pro e i contro durante la distribuzione dei volantini

 

Il volantinaggio nella capitale offre numerosi vantaggi anche se, senza dubbio, alcune difficoltà sono presenti.

Questa attività è molto utile per promuovere l’apertura di nuove attività, lo svolgersi di un particolare evento o diffondere la notizia di una promozione. Se chi è stato assunto ha esperienza e dedizione per il lavoro, allora in una mezza giornata può essere tranquillamente coperta tutta la zona di San Giovanni per poi concludere nelle restanti ore con il quartiere Ottaviano e le strade interne che si dirigono al Vaticano.

In questo modo, grandissima parte della popolazione di quella zona sarà informata riguardo alla notizia da pubblicizzare.

I principali svantaggi che riguardano tale tipo di lavoro sono legati soprattutto alle condizioni meteo: sia che ci sia poggia e freddo o che batta un sole cocente, la distribuzione dei volantini deve essere fatta.

Inoltre, in alcune buchette di certi palazzi si può trovare scritto un divieto all’inserimento di pubblicità: starà all’operatore decidere se sfidare la sorte e inserire comunque i volantini o, rispettare la decisione dei condomini e quindi passare oltre.

Un piccolo trucco per gli addetti alla distribuzione: essendo Roma in salita, raggiungete la cima dei colli con un bus e procedete a piedi scendendo per la distribuzione dei volantini.

 

Ma il volantinaggio a Roma serve davvero a qualcosa?

 

Che lo si voglia o no, con la distribuzione dei volantini per le strade di Roma, gran parte della popolazione viene a conoscenza di eventi, aperture di nuove attività o promozioni che potrebbero sfuggire se pubblicizzate in modo differente.

Inoltre, grazie alla presenza massiccia di turisti nella capitale, anche questi beneficeranno dell’informazione ricevuta, e, per tale motivo, contribuiranno ad aumentare la parte di clientela che deciderà di rivolgersi al nuovo servizio.

Si può stare certi che, in una città così grande e popolata, qualunque sia il target a cui si va a rivolgere la pubblicità, esso sarà in qualche modo rappresentato.

 

Distribuzione e pubblicità

 

É indubbio, tuttavia, che un largo sviluppo del fenomeno del volantinaggio farà si che i romani, sentendosi soffocare dai troppi volantini che ricevono, eviteranno direttamente di leggere la notizia, cestinandola.

Servizi pubblicitari per agenzie di PR a Roma su volantinaggioroma.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *